sabato 19 gennaio 2008

Calzone di cipolle


La golosa ricetta del calzone di cipolla è una vera prelibatezza gastronomica tipica della cucina tradizionale pugliese.

Esistono tante versioni ma io preferisco questa perché è leggera e digeribile.

Ingredienti:
800 gr di pasta da pane (oppure di sfoglia all'olio) o due dischi di pasta sfoglia o di pasta brisée.
700 gr di cipolle dette "sponsali" (se non le trovate usate cipolle dorate comuni)

2-3 pomodori pelati facoltativi
4 cucchiai di pecorino grattugiato

20 olive verdi snocciolate e tagliate a metà
2 uova (facoltative)
olio evo
sale e pepe qb

Preparazione:
Mondate le cipolle, tagliatele a fettine sotto l'acqua corrente e fatele cuocere in una pentola con coperchio con un pò d'acqua o di latte. Scolatele e rimettele nella pentola,con qualche cucchiaio d'olio fino a quando non appassiscono (circa 10 minuti
a fuoco dolcissimo), aggiugete i pomodori e continuate la cottura per altri 10 minuti (Dovete arrivare ad ottenere quasi una crema, piuttosto asciutta). Quando sono fredde aggiungete il formaggio,le uova sbattute, pepate, aggiustate di sale e amalgamate il tutto.
Stendete metà della pasta da pane e con essa foderate una teglia da forno unta con abbondante olio. Riempitela con il composto di cipolle e chiudete la pizza con l'altra metà della pasta da pane.
Ungete abbondantemente la superficie di olio e mettete in forno già riscaldato a 200° gradi per circa mezz'ora.
E' pronto quando acquista un bel colore bruno dorato e sprigiona
un profumo incredibile.

Se a fine cottura non risultasse ben dorato si può utilizzare per quanche istante il grill.
E' consigliabile preparare il calzone di cipolle con almeno mezza giornata di anticipo, in modo da farlo insaporire ancora di più ed ottenere la consistenza migliore per la pasta.
Come varianti potreste utilizzare olive nere oppure aggiungere capperi o acciughe sotto sale lavate e diliscate, ricotta forte, ecc.

In Puglia si utilizzano le cipolle rosse di Acquaviva delle Fonti, molto dolci,o le cipolle dette sponsali (in foto,di forma allungata tipo cipollotti, a cui si tolgono le punte e le foglie più dure conservando gran parte del gambo verde e si tagliano in più parti) ma si possono benissimo utilizzare le cipolle dorate comuni (vedi foto).

15 commenti:

Geillis ha detto...

ciao Cannelle, non so se qualcuo ti ha già nominato, comunque io l'ho fatto, per un Memese...se passi da me ci sono i dettagli. Ciao da Geillis

Cookie ha detto...

Sempre cose sfiziosissime da queste parti! Ho già pranzato ma per questo calzone un posticino ci sarebbe...

Cannelle ha detto...

@geillis-accetto l'invito, cercherò di trovare un po' di tempo per fare il memese. Ciao

@cookie-E' meglio consumarlo tiepido o freddo ma dato il profumo che sprigiona io non aspetto che si raffreddi, perciò mi ustiono la bocca, ma ne vale la pena.Baci

Cannelle ha detto...

@geillis-cookie-grazie ad entrambe per la nomination.

giu&cat ha detto...

Mmm, che delizia!! E grazie anche per la ricetta della sfoglia all'olio, che non conoscevo! Cat

miciapallina ha detto...

O si, la faccio!!!
la faccio la faccio....
Anzi, da stasera stessa do una svegliata alla mamma del pane e così la provo senz'altro al più presto!
miuuuuuuuuuuuu grrrande goduria micesca!
forse combatte anche il raffreddore!!!
nasinasi

anicestellato ha detto...

Gustosissime queste ultime ricette, questa l'adoro, so che le cipolle non sono chic ma le adoro!!brava

Mirtilla ha detto...

ma che favola questo calzone...
un bacio,mirtilla

nino ha detto...

OK, Altamura non ha nessuna cipolla
di alcun merito, probabilmente ti riferisci alla cipolla DOP di
Acquaviva delle Fonti.

la tribu' ha detto...

Anche se le varianti che suggerisci sono molto invitanti, questo calzone deve essere libidimoso solo con le cipolle, assolutamente da provare! Elga di Semidipapavero

Cannelle ha detto...

@Elga,benvenuta! Hai usato il temine giusto: libidinoso!!!! La cipolla trattata come ho descritto diventa leggera, digeribile e dal sapore delicato. Il profumo mentre cucina in forno poi è davvero inebriante...

Mariluna ha detto...

Adoro questa ricetta una signora pugliese che lavorava con me la faceva spesso.Felice di trovare la ricetta da te. Buona giornata.Mariluna

Cannelle ha detto...

@nino- meno male che ci sei tu a rimediare alla mia gaffe, non mi ero accorta di aver scritto una cosa per l'altra.!!!

michela ha detto...

Trovato me lo copio subito.
Ah quelli son gli sponsali qui si chiamano--noi a casa porretti- al super hanno la scritta ''masarole''
Grazie
ciao

Cannelle ha detto...

-Grazie a tutti per essere passati.
Se conoscete altre varianti di questo calzone lasciatemi un commento, sarò felice di provarle.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...