martedì 27 novembre 2007

Calamari in umido

Si tratta di una ricetta barese: " calamari cotti nella loro acqua ". E' una preparazione di facile e veloce realizzazione, e un secondo piatto molto gradevole, leggero e di sicuro successo per chi gradisce questo tipo di pesce e desidera gustarlo non solo fritto, ma accompagnato da un gustoso sughetto.Inoltre può diventare piatto unico se utilizzato come condimento per la pasta, in modo particolare spaghetti e linguine.

Pulite i calamari, togliendo loro la testa e privandoli delle interiora e della cartilagine interna. Con un paio di forbici eliminate gli occhi e tutta la parte circostante (attenzione agli schizzi) e il becco corneo che si trova al centro dei tentacoli, dopodichè spellate le sacche dei calamari, e lavate tutte le parti ottenute sotto l’acqua fredda corrente, ma non scolatele bene.
In una padella capiente mettete a scaldare olio e uno spicchio d'aglio, aggiungete i calamari grondanti e prezzemolo e
COPRITE.
Lasciate cuocere a fuoco lento senza togliere il coperchio se non per aggiustare di sale (altrimenti il sughetto si asciuga), poi disponete il tutto su di un piatto da portata, accompagnando con una bella insalata.


6 commenti:

lenny ha detto...

Buonissimi: preparo anche io i calamari con questo condimento.
Ciao

Cookie ha detto...

Ciao Cannelle, quindi se ho ben capito occorre NON scolare bene i calamari proprio per far formare il sughettino, giusto?

Cuocapercaso ha detto...

Buonissimi!!!!!! mi ricorda la cucina della mamma e della suocera! anche io sono di origini baresi (provincia)!
ciao
Grazia

Aiuolik ha detto...

A me i calamari piacciono solamente fritti, ma anche qui da noi ho visto una ricetta simile.

Ciao,
Aiuolik

Viviana ha detto...

buoooniiiii!!!buonissimi!! io i calcamari li preferisco in umido rispetto a mangarli fritti :D... un bacio

Cannelle ha detto...

@ aiuolik-I calamari fatti così sono saporitissimi, senza nulla togliere a quelli fritti o a quelli col pomodoro. E' come mangiare cose diverse,prova...

@ cookie-Non si devono scolare bene e si devono coprire per tutta la cottura così il vapore fa si che si formi un sughetto in cui sicuramente farai la scarpetta!

@ grazia- Non sono pugliese ma a Bari si vive bene, c'è un bel clima ,si mangia bene...

@ viviana- lenny- a me piacciono anche ripieni, coi piselli, con le zucchine...mi scoccia un pò pulirli,ma quando me li pulisce il pescivendolo li preparo più volentieri. Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...