domenica 22 febbraio 2009

Chiacchiere e castagnole di Carnevale

Mia figlia mi ha chiesto le chiacchiere perché le ha assagggiate ad una festicciola, mio marito mi ha ricordato le castagnole che gli faceva sempre la mamma e allora mi sono messa all'opera.
Cercando su internet ho visto che non esistono due ricette uguali, ogni regione e ogni famiglia ha la sua e allora io mi sono creata la mia con le possibili varianti.
Inoltre ho usato lo stesso impasto sia per fare le chiacchiere che le castagnole e, quando le ho servite, mio marito ha gradito molto e mia figlia ha detto:"mamma, dovresti fare la pasticcera!!!"

Ingredienti per l'impasto:
300 gr di farina (potrebbe servirne un po' di più)
2 uova
1 cucchiaio colmo di zucchero
1 cucchiaio di olio o 50 gr di burro ammorbidito
la scorza grattugiata di un limone o di un'arancia o una bustina di vanillina
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito in polvere (facoltativo)
1 bicchierino di liquore tipo anice, maraschino, ruhm, grappa o strega oppure 1 di vino bianco secco per profumare(facoltativo)
olio per friggere

lavorate le uova con lo zucchero, aggiungete il burro e lavorate ancora quindi aggiungete un po' alla volta la farina, il pizzico di sale e la scorza grattugiata fino ad ottenere un impasto morbido, liscio ed omogeneo (se dovesse risultare troppo duro aggiungete 1 cucchiaio di latte, se dovesse essere appiccicoso aggiungete un po' di farina).
Fate riposare per mezz'ora in frigo.

Chiacchiere (frappe, crostoli o bugie):

Con un matterello o con la machina tirapasta stendete l'impasto molto sottile (io per la fretta l'ho stesa un po' più spessa ma erano good!!!), con la rotella tagliate la pasta in strisce o in rombi, e tuffatele nell'olio bollente. Quando sono ben dorate, scolatele e spolverizzatele di zucchero a velo. Sono squisite sia calde che fredde.


Castagnole o tortelli:Fate dei cilindretti , appallottolateli con le mani formando delle palline e friggetele in olio bollente profondo, poche alla volta rigirandole spesso finché non saranno dorate e verranno a galla.
Scolatele con un mestolo forato, fatele asciugare su carta arrorbente, rotolatele nello zucchero semolato e servitele.
Sono buonissime vuote ma potete riempirle con crema pasticcera, crema al cioccolato, con panna o con ricotta lavorata con lo zucchero oppure potete accompagnarle con una buona tazza di cioccolata calda.
Sono ottime anche fredde.Con queste golosità partecipo alla raccolta di Carolina.Buon Carnevale!!!Cannelle;-)

Articoli correlati:
Bomboloni o bombe alla crema
Coriandoli e stelle filanti colorate
Struffoli o cicirieddi

9 commenti:

Anicestellato... ha detto...

Mamma che delizia!!
Ti lascio i complimenti e ti avviso che il pdf della raccolta è pronto da scaricare e conservare, grazie della partecipazione

Dolcienonsolo ha detto...

Che belle...io spero di farle domani!!

ღ Sara ღ ha detto...

che libidine!!! sono bellissime!

astrofiammante ha detto...

insomma come si dice... con una fava hai preso due piccioni...non son sicura....ma comunque ci siamo capite
^_____^ ciao!

Dolce D. ha detto...

Buone!
brava

Claudia ha detto...

Ma sono buonissime sia le frappe che le castagnole.. belle gonfie!!!! bacioni...

Lo ha detto...

e brava la nostra pasticcera carnevalesca! :)

Carolina ha detto...

Ok, tutto a posto!
Grazie per aver partecipato!
Buona giornata!

rosalbaf ha detto...

buonissime, ieri le ho mangiate farcite di crema.
Ehi, ho letto ora che stai in Puglia, lo sai che da qualche mese mi sono trasferita anchio qui?
Ciao, un bacio.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...